11 luglio 2017

Review Party | "Un cattivo ragazzo come te" di Huntley Fitzpatrick



Ciao lettori, 
ieri si è concluso il blog tour dedicato al nuovo romanzo di Huntley Fitzpatrick ed oggi, che è anche il giorno dell'uscita nelle librerie, ve ne parlerò. 


Un cattivo ragazzo come te

di Huntley Fitzpatrick
De Agostini
€ 6,99 (ebook) € 14,90 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
In oggi, 11 luglio 2017
L’ultima cosa di cui una maniaca del controllo come Alice Garrett ha bisogno è un tipo come Tim Mason. Tim che è il migliore amico di suo fratello minore. Tim che attira i guai come una calamita. Tim che fiuta l’alcol anche bendato. Ma si sa, le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Così, quando Tim si trasferisce nell’appartamento sopra il garage dei Garrett, Alice comincia a conoscerlo meglio. E capisce che dietro quella maschera da bad boy si nasconde un ragazzo che, dopo aver toccato il fondo, è pronto a tutto pur di cambiare. Anche a prendersi finalmente la responsabilità per il guaio che ha combinato un anno prima. Un guaio che Tim non ricorda nemmeno ma le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Qualcosa di così scomodo che potrebbe mettere fine alla storia con Alice ancora prima che abbia inizio. 


«A volte... se abbiamo... fortuna troviamo una famiglia dove meno ce l’aspettiamo»

Sapevo già da Tutto quello che c'è tra noi - libro che ho adorato talmente tanto che ho acquistato in cartaceo appena ne ho avuto l'opportunità - che la Fitzpatrick è un'autrice che sa miscelare bene la storia d'amore con altri temi, più o meno, importanti e che molto brava a trasmettere tutta una gamma di emozioni. 
Ma questo libro è stata comunque una vera SORPRESA. Le aspettative che mi ero fatta nel corso degli anni erano tantissime e sono contenta che non siano state deluse, tuttavia ciò che alla fine ho trovato all'interno della storia è qualcosa a cui non avevo pensato minimamente. 

Dite arrivederci a Samantha e Jase, che comunque faranno delle comparse, e accogliete i nuovi protagonisti. 

Tim Mason è un diciottenne con un grande bagaglio emotivo sulle spalle. Dal carattere carismatico, insolente, e strafottente, è quella persona che è sempre pronta a cacciarsi nei guai e non dice mai di no davanti ad una sfida. Espulso da scuola, licenziato da vari lavori, buttato fuori di casa da suo padre, il ragazzo ha tutte le carte in regola per diventare un ragazzaccio, se non fosse che questa fase della vita Tim l'ha già vissuta abbastanza.
Per tutta la sua vita ha dovuto fare i conti con la delusione che il padre prova nei suoi confronti e la consapevolezza di essere ai suoi occhi il figlio che non ha mai voluto, non come Nan, la sua gemella, la figlia modello e perfetta. Ciò è stata la causa scatenante del periodo buio del ragazzo, un arco temporale che è durato anni in cui Tim ha scoperto l'alcool e la droga e ne è diventato dipendente. Ma proprio ora che ha messo la parola fine ai guai commessi, uno di essi tornerà per chiedere il conto, sconvolgendogli la vita e rischiando di fargli perdere qualcosa di prezioso ancora prima di averlo davvero. 


Chiude gli occhi, li riapre, mi punta addosso uno sguardo indecifrabile. 
«Perché non hai paura di me?» chiede.
«Oh, ce l’ho. Sei spaventosa da morire» le assicuro. «Ma mi piace. Moltissimo.»

Alice Garrett ha solo diciannove anni, ma è già disposta a sacrificare se stessa e il suo futuro per il bene della sua famiglia. Ragazza forte, determinata, testarda, Alice è una vera e propria protagonista tutta d'un pezzo. Anche la sua vita non è mai stata semplice, ma a differenza di Tim, lei ha sempre avuto una famiglia pronta a sostenerla. 
Alice sa cosa è l'amore perché lo vede ogni giorno negli occhi dei suoi genitori e perché ne prova uno indescrivibile per i suoi fratelli, tuttavia non ha idea di come sia davvero l'amore romantico e non ha mai trovato un ragazzo che le facesse battere il cuore
Quando Tim, il migliore amico di suo fratello e combina guai di professione, irrompe nella sua vita, sconvolgendole tutti i piani e insegnandole che non tutto si può controllare, la ragazza si troverà di fronte alla sfida più grande di tutte. 


«Smettila tu, Alice. Forse gli dispiace davvero. Forse pensa davvero di aver rovinato tutto. Forse è uno di quei poveretti che non capiscono il valore di ciò che hanno finché non lo perdono. Forse ora capisce che Andy è una ragazza fantastica e vuole veramente, sinceramente, conoscerla meglio. Se uno fa uno sbaglio non è per forza condannato a restare uno stronzo a vita.»

Tim e Alice non potrebbero essere più diversi e c'è sicuramente più di un motivo per cui non dovrebbero avere a che fare l'uno con l'altra, ma fin dalla prima volta in cui entrambi si lasciano andare all'attrazione che provano capiscono bene che non possono tornare indietro. Non quando entrambi provano già così tanti sentimenti. Non quando la sola presenza dell'altro nella propria vita è in grado di far calmare il fuoco che infuria dentro di loro
Si capiranno, si apprezzeranno, si sosterranno e si aiuteranno a vicenda per tutto l'arco temporale della storia, diventando prima amici e poi lasciandosi piano piano andare, con la consapevolezza, sempre dietro l'angolo, che la loro storia potrebbe essere destinata a concludersi molto velocemente. Così come tutto è iniziato. 

E ora parliamo di ciò che mi è piaciuto del libro - ciò che non mi è piaciuto, purtroppo, non posso dirlo perché sarebbe incredibilmente spoiler, ma posso dirvi che ho storto il naso quando sono arrivata alla fine del libro. 
Entrambi i protagonisti mi sono piaciuti moltissimo. Tim con il suo lato buono, le battutine sempre pronte, la dolcezza che traspare dai suoi modi di fare e dai suoi gesti, Alice con le sue fragilità, le sue paure e le sue incertezze, sono stati dei compagni perfetti per questa lettura. 
Ho riscoperto la mia adorazione per la famiglia Garrett al completo, la piccola cotta per Joel e Jase, la simpatia e la tenerezza per George, e le risate che tutti quanti fanno fare. 
Ho apprezzato tantissimo che l'autrice abbia inserito anche uno squarcio sul futuro di Jase e Samantha, facendoci vedere dove sono arrivati e quali saranno le loro prossime mosse. Entrambi sono stati dei magnifici amici per Tim anche in questo libro! 
A differenza del primo libro, ho anche iniziato a capire Nan e il perché si è sempre comportata in un certo modo. La mia simpatia nei suoi confronti è rimasta immutata, ma ho comunque apprezzato molto che l'autrice abbia voluto darle un'altra chance con i lettori e abbia fatto vedere qual è il lato nascosto del suo carattere. Lei e Tim si somigliano tantissimo e si vogliono incredibilmente bene e il loro rapporto si è intensificato tantissimo in questo libro, anche se hanno ancora tanto tanto di cui parlare e di cui perdonarsi a vicenda. 
Ciò che sicuramente mi è piaciuto di più di questo libro sono i temi che affronta: famiglia, seconde occasioni, sacrificio, dipendenze, responsabilità. Due adolescenti che si affacciano all'età adulta con tutto ciò che questo comporta.  
Concludo consigliandovi la lettura del libro e, se leggete anche in lingua, andate a cercare anche l'altro libro inedito:)

...................................................................................

Cosa ne pensate di questa recensione? Vi ho incuriosito abbastanza da farvi decidere di comprare il libro e buttarvi nella sua lettura? Sperò di sì!
A presto, 
Leen

6 commenti:

  1. Devo assolutamente recuperare anche il primo libro allora Leen! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì! "Quello che c'è tra noi" è veramente una bella lettura e i protagonisti, Samantha e Jase, sono dolcissimi.

      Elimina
  2. Oh George, quanto mi era mancato quel bambino! Concordo su tutto, l'ho adorato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bellissimo se la Fitzpatrick decidesse di darci un altro libro, magari questa volta su Nan o Joel o Andy, e farci rivedere la famiglia Garrett e George! Ma non credo che sia possibile D:

      Elimina
  3. La tua recensione mi piace molto. Io ho apprezzato più Tim di Alice che non mi è andata giù poi molto.
    Grazie per avermi permesso di partecipare <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo talmente poche volte protagoniste come Alice che quando finalmente leggo di loro mi esalto e le adoro tutte, ahah
      Grazie a te per aver partecipato:)

      Elimina