31 dicembre 2017

Libri più belli | 2017

Ciao lettori! 
Lasciare la lista dei libri preferiti del 2017 come ultimo articolo del blog è una cosa che ho fatto volutamente poiché il primo post dell'anno (che vedrete dopodomani) sarà quello dedicato ai libri che attendo dai prossimi mesi! Insomma, ho voluto dedicare gli ultimi e i primi istanti dell'anno nel campo della blogosfera unicamente alle cose belle e felici
Quest'anno ho letto ben 153 libri e, inizialmente, avevo pensato di lasciarvi solo le 5 migliori letture, ma poi ho capito che non ce l'avrei fatta a scegliere così pochi titoli e ho deciso di schematizzarli come gli anni passati. 


Fantasy


Sci-Fi

Magic Realism

Retelling

Young Adult e New Adult

Thriller e Mistery


..............................................................................

Cosa ne pensate dei titoli che ho scelto quest'anno? Avete letto qualcuno di questi romanzi e siete d'accordo con me? 
Fatemi sapere, 
Leen

28 dicembre 2017

Segnalazione | "La spia e il guaritore" di Cristina Azzali

Ciao lettori! 
Come state? Come avete trascorso le festività? Spero che sia andato tutto quanto bene, che vi siate abbuffati di tutto ciò che vi piace e che abbiate ricevuto dei bei regali. 
Oggi torno per parlarvi di un libro uscito nel mese di settembre. La spia e il guaritore di Cristina Azzali è il secondo volume della serie fantasy L'eredità della spada iniziata nel 2015. 


La spia e il guaritore (L'eredità della spada, #2)
di Cristina Azzali 
SensoInverso Edizioni 
€ 5,99 (ebook) € 21,00 (cartaceo)
Uscito il 1° settembre 2017
Una notte di tempesta.
Una corsa contro il tempo.
La vita di un cavaliere appesa a un filo.
L'agguato subito dal giovane Arthur si abbatte come un fulmine improvviso sul gruppo dei viandanti, sconvolgendone dinamiche e piani. La missione incombe, ora impossibile da rimandare. Cedere ai sensi di colpa sarà rischioso, poiché ad attenderli c'è un viaggio avventuroso verso l'assolata Vhalesia; qui, Gwinneth e gli altri dovranno stringere nuove, curiose alleanze, muovendosi con cautela nel dominio di un avversario insidioso e potente.
Un gioco fatto di astuzie, sotterfugi e inganni, che potrebbe mutare le sorti dell'intero Continente.


Cristina Azzali è nata nel 1989 e vive a Lazise (VR) con tre gatti: Akira, William Shakespeare e Regan.
Coltiva, fin dalla più tenera età, l'amore per la lettura, al quale, nel corso degli anni, si sono affiancate la passione per la storia del cinema e quella per la scrittura. “L'eredità della spada” è il suo romanzo d'esordio, seguito nel 2017 da “La spia e il guaritore”.

Estratto

La tempesta era tutt’altro che morta. Sebbene tuoni e lampi si fossero trasformati in sommessi brontolii e deboli bagliori di luce, era rimasta la pioggia, che ora scrosciava abbattendosi su di loro come tanti secchi d’acqua svuotati uno dopo l’altro. Rayleigh pensò che quella fosse l’atmosfera più indicata per recarsi ad assistere alla dipartita di un giovane che, in qualche modo, aveva contribuito a far uccidere. Si erano liberati dall’intrico della boscaglia non senza difficoltà; il Paladino aveva scoperto che seguire una pista al buio, sotto la pioggia e, soprattutto, senza una guida non figurava tra i suoi numerosi talenti. Questo li aveva costretti a procedere con una lentezza snervante, fino a quando, lasciatisi finalmente alle spalle il limitare del bosco, egli aveva dato un colpo deciso alle briglie del suo frisone, incitandolo ad accelerare l’andatura. Sfrecciavano, ora, fendendo la pungente cortina di pioggia che li circondava, le ruote che solcavano il suolo fangoso come un aratro, ma Maelin non era ancora soddisfatta. La ragazza si agitava, cercando di mantenere l’equilibrio sul carro traballante, lamentandosi e pregando il guidatore di andare più veloce. Rayleigh cercò allora di spiegarle che, date le condizioni del terreno, un’eccessiva velocità avrebbe rappresentato un rischio non soltanto per Alsto, ma anche per Fensie, che, le briglie legate alla sponda del carretto, tentava di adeguarsi all’andatura del più robusto compagno. Di fronte a una simile risposta, Maelin si mise a sedere, rimproverandolo, con voce avvilita e avvelenata, di preoccuparsi più per due stupidi cavalli che per Arthur. Rayleigh preferì non replicare ed entrambi rimasero in silenzio fino a quando un’ombra scura apparve all’orizzonte, a segnalare il profilo delle mura di Malka.
Malgrado il diluvio, la massiccia sagoma del Paladino non tardò a essere riconosciuta dalla guardia sul camminamento e le porte del villaggio vennero spalancate senza indugi. I due compagni si ritrovarono così nell’ampio spiazzo antistante la sede della guarnigione, animato da un fermento insolito per quell’ora tarda. Mentre Rayleigh fermava il carro al riparo dalle intemperie, Maelin prese a guardarsi intorno, frenetica, e d’un tratto stese un braccio a indicare qualcuno. “Eccola lì!” esclamò, e in un attimo fu a terra con un balzo impacciato. Gwinneth camminava avanti e indietro nel mezzo della corte, a capo scoperto, incurante della pioggia e di tutto ciò che succedeva intorno a lei, come una sentinella a guardia del nulla. Reed, il suo cavallo, se ne stava immobile, poco distante, la testa china a dissetarsi in una delle enormi pozze d’acqua torbida formatesi nel terreno. Entrambi avevano l’aria sfinita, ma la giovane pareva in preda a una profonda angoscia, che la portava a torcersi le mani in maniera convulsa e a borbottare pensieri e congetture a mezza voce. Maelin le si avvicinò correndo, fermandosi a pochi passi. “Dov’è? Dove l’hanno portato?” chiese, il respiro ingrossato non certo dalla fatica.


..............................................................................

Cosa ne pensate di questo libro? Avete già letto il precedente volume e non vedevate l'ora che arrivasse il seguito? 
Fatemi sapere, 
Leen 

20 dicembre 2017

Anteprima | "La viandante" di Jane Harvey-Berrick

Ciao lettori, 
oggi esce La viandante di Jane Harvey-Berrick, secondo volume della serie Travelling e conclusione della storia di Aimee e Kes!
Se non avete idea di che cosa sto parlando ve lo spiego subito. Si tratta di una serie di genere romantico, composta da cinque libri ambientati - per la maggior parte - in un circo. 


La viandante (Traveling, #2) 
di Jane Harvey-Berrick
Delrai Edizioni
€ 3,99 (ebook) € 16,50 (cartaceo)
In uscita oggi, 20 dicembre 2017
Scegliere tra carriera e amore è difficile, Aimee si trova di fronte a un bivio: Kes, il suo circense, il ragazzo che le ha nascosto la verità su se stesso, o il sogno di diventare una maestra elementare. Non può dimenticare la passione che li ha uniti e non riesce a nascondere l’ammirazione vero l’uomo che ama, libero da ogni costrizione sociale. Lui è l’unico che sa volare, proprio come un gheppio, l’unico che la porterebbe sempre con sé, anche se la vita unita al destino è sempre lì, pronta a giocare i suoi brutti scherzi inaspettati. Ma ferire un circense vuol dire far sanguinare tutti gli altri, e nessuno può farlo senza pagarne le conseguenze.
..............................................................................

Avete già letto il primo libro e non vedevate l'ora che arrivasse il loro capitolo conclusivo? E, nel caso, cosa vi aspettate? 
Fatemi sapere, 
Leen  

19 dicembre 2017

Top Ten Tuesday, 41 | Dieci libri che vorrei trovare sotto l'albero

Ciao lettori. 
Questo sarà l'ultimo top ten tueday del 2017! Infatti, settimana prossima questa rubrica salterà e tornerà il 2 gennaio. 
Oggi vi elenco dieci libri che mi piacerebbe tantissimo trovare sotto l'albero il 25 dicembre o anche nei giorni limitrofi, non mi arrabbierei mica. 


Top Ten Tuesday
Rubrica ideata dal blog The Broke and the bookish. 
Ad ogni appuntamento vengono elencate 10 cose seguendo una lista con un tema proposto. 
La cadenza è settimanale, ogni martedì. 


Rebel. Il tradimento e Rebel. La nuova alba di Awlyn Hamilton 
Wolf. La ragazza che sfidò il destino e Wolf. Il giorno della vendetta di Ryan Graudin 
Il circo della notte di Erin Morgenstern 


Questo canto selvaggio di Victoria Schwab
Magic di V.E. Schwab
Wonder Woman di Leigh Bardugo
Illuminae e Gemina di Amie Kaufman & Jay Kristoff

..........................................................................

So perfettamente che non avrò mai tutti questi dieci titoli in una volta, ma sarebbe bello che almeno uno di questi mi fosse regalato. Incrociamo le dita! 
A presto, 

Leen 

18 dicembre 2017

World Reading Challenge | Presentazione e iscrizioni



Ciao lettori! 
Sono felice di annunciarvi che da gennaio partirà la WORLD READING CHALLENGE. Sarà possibile iscriversi dal 1° fino al 31 gennaio 2018, dopodiché il form verrà chiuso. 
Ora vi lascio tutte le indicazioni su cosa esattamente tratta questa challenge e quali sono, ovviamente, le regole per poter partecipare. 

La Reading Challenge 

La challenge tratta di ampliare i nostri orizzonti letterari mettendo da parte i protagonisti di cui forse leggiamo un po' troppo spesso. In pratica non si leggerà del solito biondo, occhi azzurri, di origini caucasiche.
Ciò che vogliamo proporre è la presa in atto che molte persone non sono mai state rappresentate nei libri, se non in una forma dispregiativa, cliché e spesso offensiva, oltre che inutile alla trama. La challenge propone la lettura di romanzi intersezionali che abbraccino molteplici persone che solo negli anni scorsi hanno effettivamente cominciato a entrare  nei libri, nelle serie televisive e nei media di tutti i giorni.

Come funziona?

Occorre essere sinceri: se leggete in inglese sarete molto, molto, molto agevolati. Potete accedere ad un archivio infinito di romanzi. 
In ogni caso, se leggete esclusivamente in italiano, noi organizzatrici verremo in vostro aiuto con una lista! Infatti, sul gruppo Facebook (qui) verrà redatto un documento, in ordine alfabetico, in cui potrete scegliere alcuni titoli tra cui scegliere. Tuttavia, avendo noi non letto tutti i romanzi che vi consiglieremo, non sapremo con certezza nello specifico di cosa tratta il libro e quali sono le sue peculiarità in fatto di rappresentazione. 
Nel gruppo, oltre alla lista aggiornata, potrete anche chiacchierare dei libri letti, lasciare le vostre opinioni, porre domande, e sarete avvisati dei vari riepiloghi e delle novità. 
A fine di ogni mese sui blog saranno pubblicate delle sezioni di recap dove potrete lasciare le vostre letture, elencando:
  • il titolo
  • le caratteristiche intersezionali del libro, sottolineando se si tratti di un ownvoices
  • il link della vostra recensione e/o un piccolo pensiero sul romanzo
Partecipazione e punteggi
Per iscrivervi vi basterà seguire queste semplicissime regole: 
1- compilare il form sottostante con nome e mail alla quale contattarvi;
2- seguire i blog delle organizzatrici: La lettrice in soffittaMilioni di particelleLibri Libretti LibracciVuoi conoscere un casino;
3- facoltativamente, inserire il banner dell'iniziativa sul vostro blog e condividere sui social la reading challenge. 

Il punteggio funzionano in modo un po' articolato, quindi prestate attenzione!
Una lettura è da considerarsi valida quando il protagonista o il co-protagonista, se non l'intero cast del libro, è intersezionale. Deve essere quindi presente un arco letterario in cui ci sia uno sviluppo; non sono accettati quei libri dove vi siano stereotipi e tropes. Sono quindi da evitare cose come: tokenismo (presenza di una inclusione solo a scopo simbolico ma priva di sostanza), personaggi di colore e lgbt+ il cui unico scopo sia morire e/soffrire (essere degli schiavi compresi), abilismo con disabilità curate dall'amore e implicazioni secondo cui i protagonisti vivono una vita a metà. Per citare i casi più classici e così via, feticizzazione comprese.
Starà a voi lettori, nel caso, compiere qualche ricerca sul romanzo prima di acquistarlo o fare le somme a fine lettura. Ci affidiamo a voi.
  • Un libro letto vale un punto, nel caso il protagonista sia l'unico a presentare un carattere intersezionale e uno solo.
  • Il libro vale due punti nel caso siano presenti più protagonisti intersezionali o un protagonista con più intersezionalità. 
  • Ben cinque punti vale invece un libro ownvoices. Questi punti si  sommeranno ai precedenti, a seconda del libro che leggerete. Cosa è un libro ownvoices? Sono i libri scritti dagli autori che condividono le stesse intersezionalità del protagonista del libro.

A fine challenge saranno annunciati i vincitori, che avranno diritto a un premio.

Quali libri leggere? 

Sono state scelte quattro sezioni principali che potete prendere a riferimento se non avete mai letto libri intersezionali vi faranno da guida. Potete sfruttare questi quattro spunti come meglio credete, unendoli fra loro o singolarmente

I set del romanzo
Tutti i generi sono validi, l'importante è l'ambientazione. Nel caso leggiate un romanzo ambientato nel mondo reale, potete scegliere qualsiasi paese non eurocentrico - quindi niente Italia, Francia, Spagna, UK e via dicendo. Anche l'America può considerarsi "fuori" se tutti i personaggi sono caucasici e privi di intersezioni. Eccezioni avvengono nel caso in cui i personaggi, anche se di aspetto e origine caucasica, presentino le intersezionalità elencate più in basso.
Nel caso di mondi immaginari valgono set sempre non eurocentrici, quindi mondi d'ispirazione asiatica, araba, indiana, giapponese, est europea... e così via. Valgono comunque le stesse eccezioni citate sopra.

LGBTQIAP+
Qualsiasi protagonista che appartenga a qualsiasi lettera dello spettro lgbt+ è approvato. Ricordate di informarvi bene sul significato delle lettere e che ogni lettera, a sua volta, potrebbe ospitare ulteriori identità e sessualità al suo interno. 

Etnie e nazionalità
In questo caso stiamo parlando letteralmente di personaggi latino americani, nativi, indiani, giapponesi, africani... tutti loro rientrano nella categoria, esclusi i caucasici. Che si tratti un romanzo ambientato nella realtà, come in un fantasy, ognuno di essi è valido. I protagonisti birazziali sono ugualmente validi

Aspetto esteriore, disabilità e malattie mentali
Che si tratti di un protagonista il cui corpo non rispetti i canoni della società, che abbia qualsiasi forma di disabilità, sindrome, neurodiversità o malattia mentale, va considerato come valido. 

Di seguito trovate il banner che potete inserire nei vostri blog, se ne avete uno, e il form da compilare per compilare l'iscrizione

<a href="http://it.tinypic.com?ref=21jox8n" target="_blank"><img src="http://i64.tinypic.com/21jox8n.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by TinyPic"></a>



........................................................................

Per qualunque eventuale domanda potete contattarmi sulla mail! 
Spero che parteciperete in tanti, 
Leen 

15 dicembre 2017

5 cose che..., #13

Ciao lettori! 
Un'altra settimana è finita e con essa anche le mie lezioni universitarie. Ora è arrivato il momento di mettermi sotto a preparare riassunti, schemi e organizzare lo studio per i prossimi mesi. Ma per oggi farò solamente la seconda parte e inizierò a studiare da lunedì. Dopotutto, tutto si inizia di lunedì. 
Ad ogni modo, oggi vi consiglio cinque libri da regalare ai piccoli lettori. Ho deciso, per una volta, di non mettere i classici titoli - TIPO HARRY POTTER O PERCY JACKSON, CHE COMUNQUE CONSIGLIO - ma di variare.  

5 cose che...
Rubrica ideata dal blog Twin Books Lovers. 
Ad ogni appuntamento vengono elencate 5 cose seguendo una lista con un tema proposto. 
La cadenza è settimanale, ogni venerdì.


La bussola d'oro di Philip Pullman
Olga di carta di Elisabetta Gnone
I mondi di Albie Bright di Chrostopher Edge
Storie della buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli & Francesca Cavallo 

........................................................................

Cosa ne pensate delle mie proposte? Avete letto qualcuno di questi romanzi? 
Fatemi sapere, 
Leen 

12 dicembre 2017

Top Ten Tuesday, #40 | Dieci libri che aspetto dal 2018

Buona sera, lettori! 
Dopo due settimane torno con la rubrica del martedì e vi elenco, in ordine casuale, dieci libri che aspetto dal 2018. A dire la verità i libri che attendo sono molti di più e infatti vi farò una lista completa o alla fine dell'anno oppure nei primi giorni di gennaio. 



Top Ten Tuesday
Rubrica ideata dal blog The Broke and the bookish. 
Ad ogni appuntamento vengono elencate 10 cose seguendo una lista con un tema proposto. 
La cadenza è settimanale, ogni martedì. 





Ti ho trovato fra le stelle di Francesca Zappia | In uscita ad aprile per Giunti
La ragazza di stelle e inchiostro di Kiran Millwood Hargrave | In uscita a febbraio per la Mondadori 
Per sempre mia di Jennifer L. Armentrout | In uscita a gennaio per la Nord
Bellezza selvaggia di Anna-Marie McLemore In uscita ad aprile per la Newton Compton 
The Winner's Crime di Marie Rutkoski | In uscita a gennaio per la Leggereditore 



Uno di noi sta mentendo di Karen McManus | In uscita a marzo per la Mondadori
Warcross di Marie Lu | In uscita ad aprile per la Piemme
Ti aspetto da sempre di Ava Dellaira | In uscita a marzo per la Sperling & Kupfer  
Our dark duet di V.E. Schwab | In uscita a data da definire per la Giunti
Always and Forever, Lara Jean di Jenny Han | In uscita ad aprile per la Piemme

..........................................................................


Cosa ne pensate di questi libri? Ne avete letto qualcuno e siete d'accordo con me?  
Fatemi sapere, 
Leen 

11 dicembre 2017

Anteprima | "Awaken" di Barbara Bolzan

Quest'oggi esce il quarto ed ultimo volume della Rya series di Barbara Bolzan! 


Awaken (Rya Series, #4) 
di Barbara Bolzan
Delrai Edizioni
€ 2,99 (ebook) € 16,00 (cartaceo)
In uscita oggi, 11 dicembre 2017
La vita ha lame affilate. La principessa di Temarin è sopravvissuta e non è più disposta a rinunciare a se stessa.
Rya non smette di combattere e lotta, c'è ancora una speranza a tenerla in piedi. La verità ferisce, l’inganno trama ancora, e gli incubi tornano la notte a tormentarla, ricordandole cosa è stata e cosa non sarà mai. E l’amore non è per lei, che ha scelto di legarsi a un uomo i cui impulsi sono più forti di qualsiasi sentimento. Ma c’è ancora una battaglia da combattere, quella definitiva, che la porterà a una vittoria schiacciante. Tuttavia non è semplice per chi ha amato stravolgere la propria identità e mettersi di fronte al segreto svelato, perché non c’è crudeltà peggiore che cercare traditori tra coloro che ami e di cui ti fidi. Ma l’esistenza è così, colpisce dove meno te l’aspetti.
Nessun dolore, per quanto sordo, può sopraffare il sentimento totalizzante d’amore che Rya prova per Nemi.
..............................................................................

Cosa ne pensate? Avete letto i precedenti romanzi oppure stavate aspettando la fine della serie per iniziarla? 
Fatemi sapere, 
Leen  

Secret Santa 2017 | Presentazione ed iscrizioni



Ciao lettori e buon lunedì!
Come avete trascorso il fine settimana lungo? In questo giorni avete addobbato l'albero di Natale oppure siete andati ad acquistare i regali? O ancora avete fatto tutt'altro? 
Vi avviso che nei prossimi giorni, causa un esame, sarò poco attiva sul blog. Ma non preoccupatevi, ho già programmato alcuni post! 
Oggi, comunque, sono qui per rendervi partecipi di un'iniziativa che organizzo in collaborazione con: La lettrice in soffittaMilioni di particelleLibri Libretti LibracciVuoi conoscere un casino.
Avete mai sentito parlare del Secret Santa? 

Di cosa si tratta

Il Secret Santa si basa sul presupposto di fare e ricevere regali in segreto. Ognuno dei partecipanti farà un regalo a qualcuno degli altri e il destinatario non saprà da chi lo ha ricevuto finché non lo avrà fra le proprie mani. 

Regolamento
  • Possono partecipare tutti, sia blogger che lettori. 
  • Per partecipare vi basta compilare il form che trovate qui in basso con il vostro nome, indirizzo e una mail alla quale contattarvi. Siete pregati di avvisare se soffrite di particolari allergie o intolleranze o se semplicemente qualcosa vi disgusta. 
  • Gli smistamenti saranno casuali - e saremo noi organizzatrici a farli - perciò non è detto che chi vi farà il regalo sarà la stessa persona alla quale voi invierete qualcosa. 
  • È assolutamente vietato rivelare in anticipo al destinatario che sarete voi quelli che gli farete il regalo. 
  • Il Secret Santa si basa sull'onestà. Se decidete di iscrivervi, siete pregati di partecipare. 
  • Gli organizzatori non si occupano di reclami o resi in caso di perdita del pacco. 
Regali

Questa non è una gara. Non dovete per forza regalare qualcosa di bello, di grande o di costoso. 
Basta fare anche solo un piccolo pensiero, come un segnalibro oppure una bustina del the. L'importante è fare qualcosa. 



Il modulo d'iscrizione sarà possibile compilarlo da oggi fino al 18 dicembre. In modo tale da avere una speranza - invochiamo il Santo delle Poste - che i regali arrivino in tempo! 


………….................……............………………………….

Non vedo l'ora di scoprire chi di voi ha deciso di partecipare a questa iniziativa:)
A presto, 
Leen 

10 dicembre 2017

Release Blitz | "Io sono l'usignolo" di Emanuela Navone



Ciao lettori e buona domenica! 
Oggi il blog partecipa ad un'iniziativa indetta per l'uscita de Io sono l'usignolo di Emanuela Navone, un thriller in uscita quest'oggi. 



Io sono l'usignolo
di Emanuela Navone
Self-publishing
€ 2,99 (ebook) 
Amazon | Goodreads
In uscita oggi, 10 dicembre 2017
Chi è Florian Chevalier e perché ha bruciato la casa del sindaco di Val Salice? Questo si domanda il giornalista Rubino Traverso, intenzionato a scoprirne di più e sorpreso che nessuno voglia raccontare nulla. Quando, proseguendo le ricerche, inizia a ricevere disegni bizzarri e strani messaggi intimidatori, capisce la verità non deve venire a galla. Che cosa nascondono gli abitanti di Val Salice? In un agosto spazzato dal vento, Rubino scoprirà a poco a poco che perfino un piccolo paese sperduto fra i monti liguri ha i suoi scheletri nell’armadio. E dovrà a tutti i costi scoprire quali. Cosa sei disposto a perdere pur di conoscere la verità?

Emanuela è nata a Genova e vive in un paesino sperduto sui monti proprio sul confine con il Piemonte.
Scrive da quando era una bambina, e da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. È cresciuta a pane e Stephen King, e gran parte della sua esistenza l’ha trascorsa leggendo i suoi horror e i fantasy della Bradley, Tolkien, Goodkind e autori meno famosi.
Nel 2014 ha finalmente ottenuto la laurea dopo anni di lacrime e sangue e si è trovata nel mondo reale e ha scoperto che era pieno di denti aguzzi. È diventata assistente editor per Edicolors, una casa editrice specializzata in narrativa per l’infanzia; poi, cedendo allo smisurato ego che la divora, ha deciso di diventare freelance.
Vive in una grande casa circondata da gatti — prima o poi diventerà come la gattara dei Simpson. Oltre alla scrittura, adora la musica metal e la fotografia. La trovate spesso in giro per i boschi con la sua fedele reflex e la testa sulle nuvole.
Ha pubblicato, sempre come self, il breve Prontuario di editing e il racconto Reach, contenuto anche nella raccolta a scopo benefico Only Hope.



Estratto

Lunedì 21 agosto 2000
Il trasloco a Val Salice iniziò sotto i peggiori auspici.
Primo punto: appena partiti dovemmo tornare indietro perché Rossana aveva dimenticato il valigiotto con creme, detergenti e qualsiasi orpello con cui donne come mia moglie si divertivano in bagno.
Secondo punto: partiti per la seconda volta, dovemmo di nuovo tornare indietro perché Stella non trovava Lalla e se non aveva la sua bambola di pezza rischiava di patire l’autostrada.
Terzo punto: Oscar, il gattone rosso e pigro, decise che non amava più la gabbietta e dovemmo farlo uscire, con la conseguenza che passò il viaggio disteso sulle cosce di Rossana, emettendo di tanto in tanto un miagolio di vero dolore.
Morale: arrivammo a Val Salice due ore dopo il previsto, sotto un temporale di quelli che ti annegano appena metti un’unghia fuori, Rossana e Stella nervose e io più sudato di quando, al mare, mi ostinavo a non prendere sdraio e ombrellone perché non mi andava di sborsare ventimila lire.
Ciliegina sulla torta, appena scendemmo dalla BMW, infagottati sotto giacchette leggere prese alla spicciolata in una valigia, Stella iniziò a starnutire.
Di per sé, qualche starnuto non è grave, ma essere sposati con Rossana De Simone equivaleva a una delle Grandi Tragedie.
Le hai portate le medicine? No che non le hai portate, vero? E adesso come facciamo diavolo adesso le verrà la febbre e non hai portato le medicine e se si sente male bisogna chiamare l’ambulanza andare al pronto soccorso che poi l’ultima volta siamo stati lì ore.
Neanche il tempo di scaricare i bagagli che dovetti fiondarmi in auto e cercare una farmacia in quel paesino sperduto tra i monti liguri.
Così iniziò la mia nuova vita lontano dalla città. E mentirei se dicessi che ero elettrizzato.


Il campanello suonò mentre la porta si apriva. Mi sfregai le mani l’una contro l’altra, intirizzito nel giubbotto leggero. Le scarpe di tela filtravano l’aria come ciabatte da mare. Feci due passi. File di scaffali di legno ospitavano un melting-pot di medicinali, mentre dietro il bancone, una vecchia credenza conteneva piccole brocche forse dipinte a mano. In un angolo, una vecchia bilancia si incastrava tra due depliant che promettevano la migliore soluzione alla tosse secca e spiegavano perché fosse nocivo fumare in gravidanza.
La farmacia di Ca’ Tonda, paesino minuscolo vicino a Val Salice, era un pot-pourri di scatoline colorate. Se avessi avuto dietro la mia reflex, mi sarebbe piaciuto catturare qualche sfumatura, un verde smeraldo, un rosso mattone o un bianco panna. 
La donna dietro il bancone batteva sui tasti del registratore di cassa e parlottava tra sé. Al suono del campanello, alzò lo sguardo. «Buonasera» cinguettò.
«Buonasera.» Mi avvicinai con le mani in tasca.
«Freddino, vero?»
«Già.»
La donna diede una rapida occhiata al registratore di cassa. Il pollice e l’indice grattavano pigramente il mento. «Oggi il buon Charlie non ne vuole sapere di funzionare.»
Dovevo avere un’espressione stupita perché la donna scoppiò a ridere.
«Charlie è il nome che ho dato al registratore» spiegò.
«Ah.»
«Che cosa desidera?»
«Del paracetamolo. Mia figlia ha un forte raffreddore e mia moglie teme le venga la febbre.»
La farmacista annuì e uscì dal bancone. Una piccola botte in camice bianco. «In questo periodo è facile ammalarsi» disse mentre rovistava in uno scaffale. «Turisti?»
«Ci siamo trasferiti oggi a Val Salice.» Assunsi una delle mie migliori espressioni scocciate per troncare il dialogo. Non avevo di certo tempo da perdere in inutili chiacchiere.
La farmacista terminò la ricerca su uno scaffale e passò all’altro. «Un posticino accogliente, vero?»
Tentativo fallito.
«Sa che è stato quasi raso al suolo da un incendio?»
In meno di un secondo, la mia espressione scocciata diventò incuriosita. «Non lo sapevo.» Fissai la donna con vivo interesse.
La farmacista pescò una confezione di paracetamolo nascosta tra un flacone di sciroppo per la tosse e un detergente intimo. Caracollò verso il bancone e vi posò la medicina. «Successe vent’anni fa.» Scosse la testa. «Una vera tragedia.»
Posai una banconota da ventimila lire accanto al registratore di cassa. Lo sguardo della farmacista sembrava afflitto, ma dietro si scorgeva qualcosa, una specie di forte desiderio, un’aspettativa.
dai chiedimi cosa successe ti prego
Stetti al gioco.
«Che cosa successe?»
La donna parve gonfiarsi come un palloncino. Si allungò verso di me e mise una mano sulla bocca. «L’incendio distrusse la casa del sindaco e si propagò per metà del paese. Montignani, sua moglie e suo figlio non ce la fecero.» Tamburellò le dita sul bancone. «Aveva appena vent’anni, quel povero ragazzo. Morire così... Che destino ingiusto.»
Presi il flacone di paracetamolo. «È stato un incidente?»
I grandi occhi da lontra della farmacista mi guardavano fissi. «Certo che no. Florian Chevalier. L’usignolo.» Si diede un colpetto sulla tempia. «Un pazzo.» Armeggiò ancora qualche istante con il registratore. «Non è serata, vero, Charlie?»
«Usignolo?» Mi stava prendendo in giro?
«Così si faceva chiamare. Non so il motivo.» Risatina civettuola.
«Perché lo ha fatto?» Misi la medicina nella tasca dei jeans.
La donna fece spallucce. «Lo chieda agli abitanti di Val Salice.» Riprese ad armeggiare con il registratore di cassa. «Le scoccia se non batto lo scontrino?»
Feci un saluto smozzicato. Non mi scocciava. Uscii.
Oh, se lo avrei chiesto. Lo avrei chiesto di certo.
Quella palla con il camice addosso non sapeva che le tragedie erano il mio pane quotidiano.
Rubino Traverso, giornalista e fotoreporter: questa è roba per te.

…………....……............………………………….

Cosa ne pensate di questo romanzo? Vi incuriosiscono la trama e l'estratto? 
Il libro lo sto leggendo proprio in questi giorni e mi sta piacendo! 
Fatemi sapere, 
Leen